Ubicazione di un Impianto Industriale: fattori ubicazionali

Annunci

La scelta del posizionamento in uno Stato, in una regione e/o in un territorio specifici di un Impianto Industriale è fortemente condizionata da determinati fattori “ubicazionali”.

I principali fattori ubicazionali sono:

  • Costi di costruzione: essi possono variare da un territorio all’altro, in funzione delle condizioni locali relative ai costi dei materiali, della manodopera, dei costi d’acquisto del terreno e dei tributi pubblici. Sono inoltre influenzati dal clima e dalle conseguenti scelte costruttive necessarie per garantire un adeguato microclima interno.
  • Caratteristiche del mercato: quest’ultimo può essere concentrato, cioè con una densità di domanda elevata in specifici luoghi, oppure distribuito, ovvero domanda “spalmata” su un territorio più ampio.
  • Lead Time di Produzione e Distribuzione: se il mercato richiede lead time di produzione e distribuzione brevi, lo stabilimento sarà posizionato più vicino allo stesso.
  • Materie Prime: la dislocazione dell’impianto nei pressi della fonte delle materie prime dipende dal tipo di processo produttivo. Se quest’ultimo è caratterizzato da una perdita di peso o volume della materia prima, è consigliabile posizionare lo stabilimento vicino alla fonte di raw materials, al contrario, la l’ubicazione dell’impianto è indifferente.
  • Energie: la disponibilità di queste in quantità ed a basso costo è un fattore rilevante se il processo produttivo necessita di elevate quantità di tali energie.
  • Manodopera: la disponibilità di forza lavoro locale specializzata o da formare è da considerare in funzione della presenza numerica di risorse, della facilità di spostamento dal luogo di lavoro all’abitazione, dai costi del personale e dal livello culturale presente.
  • Trasporti: bisogna scegliere l’ubicazione del nuovo stabilimento in modo che si abbia il minimo costo unitario totale del prodotto, comprensivo anche dai costi dei trasporti esterni (afflusso materie prime e accessorie, oltre che consegna dei prodotti finiti ai mercati)
Annunci

Realizzazione degli Impianti Industriali

Annunci

La realizzazione di un Impianto Industriale segue, generalmente, una serie di steps fondamentali per garantire l’efficienza e l’efficacia in funzione delle esigenze dell’azienda.

In primo luogo bisogna scegliere la sua ubicazione.
I fattori che possono influenzare la scelta del collocamento territoriale di un nuovo stabilimento sono:

  • Costi di costruzione
  • Vicinanza del mercato servito
  • Costi di trasporto delle materie prime
  • Minimo costo unitario dei trasporti
  • Disponibilità di energie (elettrica, gas, carbone, etc.)
  • Costi di fabbricazione

Successivamente è necessario effettuare una progettazione sistematica del layout generale applicando fedelmente il seguente diagramma.

L’input di dati a monte del grafico sono P = product design, C = ciclo produttivo, S = servizi e Q = potenzialità produttiva.

Da notare, il grafico è un trade-off tra “come dovrebbe essere” e “a che vincoli reali/pratici è assoggettato”.

A seguire vi è lo studio dettagliato del layout composto dalle seguenti fasi:

  • Analisi dei dati di partenza
  • Definizione dei trasporti interni
  • Studio delle postazioni di lavoro
  • Sistemazione dei singoli reparti e magazzini
  • Disposizione schematica dei reparti
  • Layout di massima e Piano Regolatore Generale
  • Valutazione e scelta

Infine avviene l’esecuzione progetto, cioè la realizzazione effettiva dell’opera con la definizione di tempi e modi di realizzazione dell’impianto oltre allo sviluppo e il controllo degli stessi.

Annunci

Fasi dello Studio del Prodotto

Annunci

Il prodotto è l’output finale del processo tecnologico (o produttivo). Esso ha un ciclo vita come tutti gli esseri viventi:

  • Introduzione
  • Crescita
  • Maturità
  • Declino

Ciascun prodotto è soggetto a delle fasi di studio che prendono il nome RSI.

RSI è l’acronimo di RICERCA, SVILUPPO & INGEGNERIZZAZIONE.

  • RICERCA
    La Ricerca è condotta sul prodotto (tecnica, qualitativa), sul processo, sui materiali e sulla gestione operativa. Essa, in ogni ambito, può essere pura, cioè con l’obiettivo primario dell’avanzamento della conoscenza e la comprensione teorica delle relazioni tra le diverse variabili in gioco in un determinato processo, oppure applicata, ovvero con il goal dello sfruttamento della conoscenza teorica già acquisita a fini pratici.
  • SVILUPPO
    Lo Sviluppo avviene sul prodotto e sul processo attraverso l’utilizzo della prova prototipo, delle prove operative pilota e dell’impianto pilota (impianto di processo di piccola-media taglia utilizzato per replicare il comportamento di grandi impianti industriali).
  • INGEGNERIZZAZIONE
    L’Ingegnerizzazione avviene a livello di prodotto attraverso la progettazione dei componenti, dei disegni, degli standard qualitativi, delle prove prestazionali e delle specifiche tecniche.
    L’Ingegnerizzazione del processo prevede la progettazione del processo, degli utensili/attrezzature utilizzate, dei metodi di lavoro, del lay-out e del trasporto dei materiali.
    Vi è un ulteriore aspetto dell’Ingegnerizzazione, ovvero quello legato al sistema di produzione che comprende l’installazione, la manutenzione, la gestione e la sicurezza dello stesso.
Annunci

Metodi di analisi della Domanda di mercato

Annunci

Il mercato è l’insieme dei venditori e dei potenziali acquirenti, il cui comportamento si riflette sulla domanda del prodotto offerto dall’impresa.

L’analisi del mercato si basa su:

  • Analisi della Domanda di mercato
  • Processo di formazione del prezzo di vendita

Nello specifico, l’analisi della domanda di mercato futura può essere fatta secondo 3 procedimenti:

  • Indagine campionaria: identificazione del collettivo o universo, attraverso questionari e/o interviste
  • Correlazione: se la Domanda appare collegabile ad indicatori economici (per esempio reddito pro-capite, PIL, produzione industriale) mediante una funzione di regressione
  • Estrapolazione: previsione della Domanda di mercato in base ad andamenti del passato (analisi della serie storica)

Le iniziative di un’impresa sono fortemente condizionate dalla previsione della Domanda di mercato, in generale si classificano in:

  • A lungo termine (10-15 anni) à costruzione di nuovi impianti
  • A medio termine (1 o pochi anni) à lancio di nuovi prodotti con impianti attuali
  • A breve termine (qualche mese) à programmi di produzione
Annunci

Classificazione Impianti Produttivi in funzione delle Domanda

Annunci

Un Impianto Produttivo, cioè un complesso di macchine, apparecchiature e servizi atti a permettere la trasformazione di materie prime o derivati in prodotti finiti, può essere classificato anche in base alla Domanda proveniente dal mercato in cui è inserita l’azienda.

Generalmente si individuano impianti:

  • MAKE TO STOCK (MTS)

Il prodotto è specificato dal costruttore, con poche varianti e non costoso. L’obiettivo è quello di avere un bilanciamento del magazzino (scorta, ma non troppa) oltre che un ottimo rapporto tra quantità prodotta e capacità produttiva. I problemi principali che insorgono con quest’approccio sono la previsione degli ordini, cioè come varia la domanda, la programmazione della produzione e la gestione delle scorte.

  • MAKE TO ORDER (MTO)

Il prodotto è specificato dal cliente, con elevato tasso di variabilità e spesso costoso. L’obiettivo è quello di soddisfare i tempi di consegna e bilanciare adeguatamente la capacità produttiva in base al LT promesso al cliente. Quest’ultimo aspetto è la fonte di maggiore incertezza per i business basati su questa logica di gestione a commessa.

Qui sotto la comparazione tra MTS e MTO (la celle verdi indicano un aspetto POSITIVO/FAVOREVOLE, mentre quelle rosse uno NEGATIVO/SFAVOREVOLE).

Annunci

Il processo tecnologico

l processo tecnologico (o anche processo produttivo) è la trasformazione di materie prime o prodotti per ottenere in uscita altri beni.

Annunci

Il processo tecnologico (o anche processo produttivo) è la trasformazione di materie prime o prodotti per ottenere in uscita altri beni.

Queste trasformazioni possono essere di natura:

  • Fisica
  • Chimica

Per attuare un processo tecnologico è necessario servirsi di un Impianto Industriale, cioè di un complesso di macchine, apparecchiature e servizi atti a permettere la trasformazione di materie prime o derivati in prodotti finiti.

E’ importante evidenziare che i processi produttivi possono essere classificati in 3 macro-categorie in funzione dei flussi di materiali:

  • Processi Monolinea
  • Processi Sintetici o Convergenti
  • Processi Analitici o Divergenti




Annunci